Sunday, June 21, 2009

Ho capito tutto

Lavorare per i mass media è un' inculata. L’ho sempre saputo, da quando l’Uomo Ragno lavorava per il “Daily Bugle".

L'albergo è gigantesto e ha 400 stelle. Ciondolo nella hall con il microfono e la troupe e tutto l'occorrente per il mio primo vero redazionale.
Concordo delle interviste con il personale, mi segno nomi e fatti e facce. Tutto bene finchè non comincio a intervistare il direttore del Sailing Center. A sopresa dieci minuti dopo mi trovo con la muta su un catamarano a cazzare il fiocco e a fare le corna r'n'r' all'operatore. Più tardi intervisto la responsabile della Spa Benessere e finisco sul lettino massaggiato con oli di piante australiane e legni di clavicembali dell'Austria Asburgica , poi in cucina a fare la degustazione comparata dei croissant comperati al bar con quelli fatti a mano dallo chef
ragazzi
ma quale identità in crisi di una certa sinistra bla bla
La vita di Giorgio Mastrota è bellissima.

Labels:

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home