Wednesday, February 06, 2008

La Guerra dei Roses, Barbara Ann, lo Spumantino e la Busta paga (On Fire)



Pari e patta tra Hillary e Obama, ma- senza essere politologi e aspettando gli articoli della settimana prossima- mi sa che Obama se doveva fare uno strappo lo avrebbe dovuto fare a questo punto della partita. Altrimenti si finisce con l'indebolire il partito democratico no?. Insomma rieccoci di nuovo a bordo ring con l'incrocio al Photoshop tra Kennedy e M.Luther King contro il pragmatismo dei Clinton che sono carini e sorridenti fuori ma a casa si lanciano i coltelli come ne La Guerra dei Roses, nessuno però dice che cosa ne farà di tutte le truppe in Afghanistan e Iraq e nessuno sa spiegare come tirare fuori i soldi per le riforme. Di là coi repubblicani c'è Mc Cain (quello che canta "BombBomb Iran" - sull'aria di Ba Ba Barbara Ann dei Beach Boys) che ha 71 anni e non ha niente, ma davvero niente da perdere. In Italia invece tra due mesi è già Gayna elezioni. Veltroni mette le palle sul tavolo e si presenta da solo, calando l'asso a bastoni, tutti gli altri cercano le contro-mosse, alla vecchia maniera; nei corridoi, tra uno spumantino e un'oliva all'ascolana. Ma intanto che aspettiamo il cameriere per ordinare, il Paese arranca e sprofonda per davvero e ieri quando ho visto alla tele la busta paga (840 euro) di uno degli operai morti nell' incendio alla ThyssenKrupp di Torino, non mi sono nemmeno idignato, non ho nemmeno avuto il groppo in gola, non mi sono nemmeno arrabbiato. Ho solo cercato di pensare a qualcos'altro, di concentrarmi come un codardo su qualcosa che avrei dovuto fare di lì a poco. Moriremo tutti, yes we dio can

Labels:

1 Comments:

Blogger a. said...

yes-dio-can

February 08, 2008 8:29 AM  

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home