Monday, June 22, 2009

Travels with myself and another

Andy Falkous non è più un ciccione alienato e i Mc Lusky si son sciolti giusto in tempo per entrare nella leggenda. La nuova baracca si chiama Future of The left, resta intatta la formula noise-punk con alcune irresistibili guarniture pop alla maniera di Frank Black. Ma se da un lato la band guadagna in groove e impatto rock, dall'altro vede affievolire quella spinta sgangherata e incontenbile che mi aveva fatto scoppiare tutti i bottoni della patta dei jeans in Do Dallas. Insomma il nuovo Travels with myself and another è ok, ma mi piacererebbe vederli strisciare e insudiciarsi di più come ai tempi di Lightsabre Cocksucking Blues

Labels:

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home