Wednesday, April 19, 2006

Ovunque



Settimana dura, piena di capriole e capovolgimenti di fronte. Ho cambiato tre volte “casa” o meglio sistemazione passando dalle strade grandi e luminose di Midtown Manhattan a quelle disordinate e super-barrio di Brooklyn-Bushwick, dove ho dormito 4 giorni in una casa che nel soggiorno ha un vero palco con tanto di spie(!) mentre ora mi trovo nell’Upper East Side, niente male. Niente male ma salita dura questo week end.
Staro’ tranquillo fino alla fine del mese quando cambiero’ nuovamente e definitivamente sistemazione.
Per il resto ieri sera gran successone e sold out per i TV on the Radio (nella foto), vera colonna sonora della mia primavera nuiorchese, ottimo show, ancora piu’ soul ed ancora piu’ rock che su disco, con featuring improbabili di alcuni vicini di casa ai tamburi e alle fisarmoniche (hanno chiuso in 9 sul palco, con un soul blues finale sorretto solo da un beatbox)

Notavo molte piu’ cose strane i primi giorni, che avrei voluto raccontare, ma ovviamente le cose accadono in fretta e si fa presto a (--)
Comunque, al solito, seguendo l’infallibile metodo del Dott. Cazzo, ne andro’ qui ad elencare alcune:

*NY e’ mooolto piu’ sicura di quello che si pensi… saranno forse i 35 mila poliziotti sparsi ovunque? Beh comunque la cosa funziona (che poi cerchino di mangiarsi i bambini e’ un’altra storia..)
*Detto questo ho assistito ad un arresto in diretta. Gli e’ venuto meglio che in fuga da NY 1997 o Grosso Guaio a Chinatown (..‘sti negri)
* La metro NON e’ ricoperta di graffiti top to bottom o tag, macche’..tutto ripulito anche se il modo in cui si e’sviluppata ne rende complicato l’utilizzo i primi giorni
* Sempre nella metro, ci sono i mega ratti quelli famosi delle tartarughe ninja
* Lo sporco a NY (Sigal te lo stra-confermo) e’ diverso.. e’ sporco hardcore.. sporco Unsane, ad ogni angolo della strada potresti farti una foto in pose da duro e spacciarti per uno dei Sick of it All senza grossi problemi.
* I super ciccioni sono ovunque anche se qui sono in numero minore rispetto al resto del paese
* Gli italiani e gli italo-americani sono ovunque.
* I posti dove ti fanno le unghie (mani-pedicure + estensioni colorate etc) sono ovunque, ma roba di due per block, piu' di Starbucks o McDonald !
* L’hip hop e’ ovunque, nelle macchine, agli angoli della strada, nelle case, in metro (ho assistito ad un acrobatic-breakdance-show nel vagone della subway con i tizi vestiti con la tuta che noi la si metteva alle medie e che poi nostra madre ha ovviamente dato via e/o buttato- beh roba da flyng circus con la gente tutta schiacciata ai lati delle porte per far roteare le gambe dei b-boys (si chiama Crazy leg, l’elicottero si si quello)
*L’ignoranza e’ ovunque
* Si i Levi’s costano poco, la Coca Cola non costa una sega, ma prova a comperare, chesso’ del formaggio o una bottiglia di vino una .
per ora e' tutto?

1 Comments:

Blogger CPTRN said...

l'hip hop è ovunque, come l'ignoranza, gli sbirri e i ratti. Ummm. Poi per forza uno finisce a suonare negli unsane...

April 20, 2006 2:35 AM  

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home