Tuesday, November 29, 2005

dEUS - Nothing Really Ends
















Non è vero che la gente oramai si beve tutto e non apprezza più le buone canzoni. Ieri sera al Rolling Stone di persone ce n'erano parecchie e di certo non si trattava di un pubblico distratto.
La naturalezza, quella mi ha colpito. Basso chitarre batteria violino e organo, suoni caldi, presi paro paro dagli amplificatori, poche pippe, poche pose se non quelle che servono perchè è il flusso dei suoni che ti fa piegare le ginocchia e che ti fa dondolare il collo. Talmente sciolti che il concerto è scivolato via alla grande e, cazzo mi ero dimenticato quanto bello possa essere conoscere tutte le canzoni in scaletta e cantarle a caso, inventandosi le parole al momento.

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home