Thursday, August 16, 2007

C'entra sempre la mazza Vol.2



Sono nella biblioteca di questo istituto, un centro per visually impaired people, c'è un certo traffico, l'atmosfera è allegra e la radio non so che radio sia ma manda In the Summertime di Mungo Jerry che alla fine nemmeno gli spot e Shaggy sono riusciti a scalfirne la freschezza. Insomma è tutto molto anni '50, pareti turchesi, telefono di bachelite poltrone, entra gente escono panzoni entrano ragazzini, sbattono da tutte le parti con il bastone chiedono chi c'è nella stanza e rispondiamo facendoci localizzare con la voce. I libri nella biblioteca sono tutti audio, ce ne sono parecchi anche in Braille, wow c'è pure una cartina degli Stati Uniti in rilievo, e nell'altro stanzino c'è uno studio per una stazione radio, poi mi giro e sullo scaffale vedo almeno 10 numeri di Rolling Stone ed altrettanti di Playboy. In Braille. Playboy in braille. Incredibile, mi devo avvicinare e devo toccarli per accertarmi che non sia una bufala. Invece è addirittura il numero di luglio 2007, ma al posto delle donne nude ci sono milioni di puntini in rilievo. Credo che poi il contenuto si limiti a storie erotiche, e non a riprodurre le sagome della playmate, ma che importa, sono certo che i ragazzi se la caveranno alla grande anche andandoci giù pesante con l'immaginazione.

1 Comments:

Blogger felix lalù said...

sticazzi
bella black com
bel tiro bela melòdia, di una stortezza non ostentata
come diceva de andre
e poi, il delirio

peccato che dura poco

August 24, 2007 8:06 AM  

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home